martedì 25 marzo 2014

Un igloo per il fiore di pesco

Brina, gelicidio e galaverna sono fenomeni naturali legati alla stagione invernale, a questo argomento è stato dedicato un apposito post su libereali (vedi LINK)2014-03-3-25_Meleto ghiacciato_Villa di Tirano (5)

 

Durante la stagione primaverile, il fenomeno del gelicidio può essere creato artificialmente come pratica agricola nelle vallate alpine al fine per proteggere i frutteti dalle gelate primaverili che non sono affatto  improbabili. Questa pratica utile all’agricoltura contribuisce a decorare il paesaggio di suggestivi e scintillanti riflessi.

 

 

 

 

 

 

 

 

25 marzo 2014, Villa di Tirano (SO), il ghiaccio ricopre un meleto per proteggerlo dal freddo.

2014-03-3-25_Meleto ghiacciato_Villa di Tirano (1)

In agricoltura, il gelo primaverile è una calamità naturale che incide pesantemente sulla produzione agricola, infatti quando la temperatura scende di qualche grado sotto lo zero i fiori appassiscono e muoiono. Per evitare questa perdita, gli agricoltori provvedono ad attivare gli impianti di irrigazione a pioggia sovra chioma del frutteto. Lo stesso impianto viene utilizzato anche nei mesi estivi durante i periodi di siccità.

L’acqua che viene spruzzata sui rami e sui fiori, gela e forma un involucro di ghiaccio al cui interno la temperatura si mantiene più alta che all’esterno. Per quanto strano possa sembrare, il ghiaccio protegge dal freddo i fiori e le gemme garantendo la loro sopravvivenza.

2014-03-3-25_Pesco ghiacciato_Villa di Tirano (38) 25 marzo 2014, Villa di Tirano (SO), il ghiaccio ricopre pesco in fiore.

2014-03-3-25_Pesco ghiacciato_Villa di Tirano (1) 2014-03-3-25_Pesco ghiacciato_Villa di Tirano (21)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2014-03-3-25_Pesco ghiacciato_Villa di Tirano (14)

2014-03-3-25_Pesco ghiacciato_Villa di Tirano (22)   2014-03-3-25_Pesco ghiacciato_Villa di Tirano (35)

Nessun commento:

Posta un commento