domenica 25 agosto 2013

Divertiamoci con il riconoscimento dei gabbiani…

Con agosto si completa il rientro dei Gabbiani comuni dai quartieri riproduttivi. In modo particolare, già dal mese di luglio, questi uccelli sono tornati sul Lario ma è in questo mese che il lago si popola di questi individui che trascorreranno tutto l’inverno da noi. Tra i molti Gabbiani comuni, la gran parte di questi, sono giovani nati quest’anno con evidenti piumaggi giovanili che spesso si confondono con altri giovani, ma di specie più rare, come ad esempio il Gabbiano corallino presente con pochi individui sul Lago di Como in questo periodo.
Gabbiani, prov. di Como, agosto.
All’attento occhio del birdwatcher tuttavia non passano inosservati questi sparuti individui di specie affine confusi tra i suoi simili e poiché ho già parlato approfonditamente di gabbiani lariani nel post a loro dedicato (Link i gabbiani del Lario)
Oggi sul diario Libereali pubblico immagini di giovani gabbiani, utili per chi volesse cimentarsi in questa divertente ricerca tra i molti svolazzanti gabbiani lariani.
Gabbiano comune giovane e adulto (in secondo piano), prov. Di Como, luglio.
Tre Gabbiani comuni giovani ed un adulto, prov. Di Como, luglio.
Nei primi mesi di vita del Gabbiano comune il piumaggio è caratterizzato da evidenti “gocciolature” di color nocciola che spariranno verso il mese di settembre sostituite dal caratteristico abito da 1° inverno.
Gabbiano comune giovane, prov. di Como, luglio.

Gabbiano comune giovane, prov. di Como, agosto.
Gabbiano comune giovane, prov. di Como, settembre.

Gabbiano comune giovane 1° inverno, prov. di Lecco, dicembre.

Dopo questa serie di immagini riguardante il giovane di Gabbiano comune, dedichiamoci ora al Gabbiano corallino (Larus melanocephalus).

Gabbiano corallino giovane, Domaso (CO), luglio.
Come detto nel post dedicato ai gabbiani, il “corallino” ha abitudini tipicamente costiere e marine, vivendo essenzialmente lungo le coste del Mar Nero e del Mediterraneo orientale. In tempi recenti il suo areale si è ampliato, sia come nidificazione (Delta del Po) sia come svernante. Sul Lario la presenza di questo gabbiano è considerata regolare sebbene sparuta.

Gabbiano corallino giovane, Domaso (CO), luglio.

L’identificazione del Gabbiano corallino non risulta particolarmente problematica né nell’abito estivo né in quello invernale. Tuttavia è facilmente confondibile sia con il Gabbiano comune che con la Gavina in abito giovanile, la quale, comunque, ha zampe chiare e becco più sottile.

Gavina 1° inverno, prov. di Lecco, gennaio.
Con altri gabbiani, il corallino immaturo potrebbe confondersi con i gabbiani americani, quali il Gabbiano sghignazzante e il Gabbiano di Franklin, mah… onestamente sul lago la probabilità di vederli è molto bassa!

Approfittiamo dunque di questi ultimi giorni di vacanza sulle spiagge del Lago non solo per crogiolarci al sole ma anche per divertirci, armati di binocolo, a scovare le diverse specie di gabbiani lariani.

Per tale motivo pubblico la seguente serie di immagini dove il Gabbiano corallino è ripreso in varie pose.









Nessun commento:

Posta un commento