mercoledì 13 giugno 2012

Piani d’Artavaggio

Siamo quasi in estate, è senza dubbio il momento migliore per le passeggiate tra i monti. Oggi il post, puramente fotografico,  è dedicato ai Piani d’Artavaggio in Valsassina sud orientale, decisamente un posto incantevole.

Piani d’Artavaggio.

Veduta della Grigna settentrionale, nonostante sia giugno,
un temporale notturno ha lasciato la sua spolverata di neve.

Il Resegone domina i Piani d’Artavaggio,
sullo sfondo la Brianza sotto una cappa di foschia.

Il gruppo delle Grigne.

Prateria alpina alla Casera Campelli.

Anemone narcissiflora

Dryas octopetala

Clematis alpina

Genziana alpina

Globularia cordifolia

Lotus alpinus

Trifolium nivale

Trollius europaeus

Veronica fruticans

Un lichene ha colonizzato una roccia.

Bruchi.

Un immaturo di Aquila reale volteggia in cielo.


Una coppia di Culbianco.

Cumulonenbo


Il rifugio Cazzaniga Merlini si trova ad un altitudine di m. 1980 s.l.m., 
tra lo Zucco Campelli e il monte Sodadura, 
è situato sullo spartiacque tra Valsassina, Valtaleggio e Valtorta.

Il Monte Sodadura, cima piramidale che sorge a nord/est
dei Piani di Artavaggio.

Si rientra ai Piani d’Artavaggio.

Un Luì bianco chiude la splendida giornata.

Veduta dal sentiero degli stradini.


Nessun commento:

Posta un commento