venerdì 16 novembre 2012

La dieta degli uccelli durante la migrazione

La migrazione, è un processo energeticamente molto dispendioso, gli uccelli per affrontarla con successo necessitano delle scorte energetiche che hanno accumulato sottoforma di grasso prima di iniziare il viaggio migratorio.
Nel post riguardante la migrazione ho già accennato al meccanismo conosciuto come “iperfagia” ovvero quando alcuni uccelli in preparazione al viaggio migratorio si alimentano continuamente fino a raddoppiare il proprio peso nel giro di un paio di settimane.

Il diario odierno si colloca sulle alture della Valsassina dove ho osservato l’attività trofica che vede come protagonista la pianta del Sorbo degli uccellatori, che costituisce una vera e propria “mensa” per gli uccelli.

Sorbo degli uccellatori
Il Sorbo degli uccellatori (Sorbus aucuparia) è un albero della famiglia delle Rosacee il cui nome scientifico deriva dal latino: Sorbus, secondo alcuni deriverebbe dal verbo sorbeo = bere, assorbire, in quanto i frutti maturi sono molli e “suole sorbirsene il succo” e aucuparia = formato da "avis e capere" che tradotto significa catturare gli uccelli.

Il nome deriva dal fatto che, essendo le sue bacche appetibili dalla piccola avifauna migratoria, viene tradizionalmente utilizzato negli appostamenti fissi per la caccia e piantato attorno agli impianti per la cattura degli uccelli mediante reti nei roccoli.
Particolare interessante riguarda il fatto che il nome “sorbitolo”, dolcificante naturale presente nella frutta, deriva da questa pianta.

I frutti del sorbo maturano in concomitanza alla migrazione degli uccelli, questi mangiando le bacche, ma non digerendone il seme, lo eliminano disseminandolo in modo naturale e contribuendo alla riproduzione e disseminazione della pianta.

Gruppo di cesene in alimentazione su di un sorbo
Diversi uccelli normalmente si nutrono quasi esclusivamente di insetti nel periodo primaverile, mentre nel pe­riodo autunnale la componente vegetale assume un peso crescente. Tale fenomeno è evidente soprattutto in alcune famiglie come ad esempio i Turdidi.

I Turdidi, tra cui la cesena, sono tra le specie che nel corso della migra­zione autunnale si alimentano di bacche e piccoli frutti. La pianta del sorbo è una delle specie più gradite a questi uccelli.
Cesena Turdus pilaris
In questo breve video che ho realizzato, si vede chiaramente con quale frenesia le cesene si nutrono delle bacche del sorbo. Cliccare per visionare il video


Le bacche del sorbo non sono gradite solo dai Turdidi ma anche dai Fringillidi che ne sono ghiotti.
Fringuello Fringilla coelebs
Ciuffolotto Pyrrhula pyrrhula
Ciuffolotto Pyrrhula pyrrhula
Video del Ciuffolotto in alimentazione.VIDEO

Nessun commento:

Posta un commento