sabato 15 luglio 2017

Birdwatcher in trasferta: Bass Rock

L’isola di Bass Rock "una delle dodici meraviglie del mondo", così la descrisse il famoso divulgatore e naturalista scientifico Sir David Attenborough. L’isola, con le sue 150.000 Sule (Morus bassanus) al culmine della stagione riproduttiva, è senza dubbio uno spettacolo incredibile e indimenticabile che colpisce anche chi non è particolarmente interessato all’ornitologia.1-2017-06-17_3_North-Berwick-scottish-seabird-centre_068

L’isola di Bass Rock vista da North Berwick. Nonostante la distanza si può notare anche ad occhio nudo un colore biancastro, questo è dovuto alla presenza di migliaia di Sule, se ne contano più di 50.000 coppie nidificanti così in poco spazio.

Sembra impossibile che una tale concentrazione di uccelli sia così vicina alla costa, infatti Bass Rock dista da quest’ultima non più di 2 km e 5 km a nord-est da North Berwick (una città poco distante da Edimburgo).

North Berwick, è famosa per ospitare la colonia di Sule più grande dell’Oceano Atlantico, per questo motivo qui è sorta la sede dello Scottish Seabird Center: un centro studi dedicato alla protezione della fauna selvatica. Le Sule sono inoltre una delle principali attrattive turistiche di North Berwick.2-2017-06-17_3_North-Berwick-scottish-seabird-centre_031

3-2017-06-17_3_North-Berwick-scottish-seabird-centre_039

La sede dello Scottish Seabird Center: al suo interno si trova una piccola esposizione didattica che racconta la vita naturale delle aree marine circostanti.

4-2017-06-17_3_North-Berwick-scottish-seabird-centre_023








Essere un Birdwatcher qui è la normalità.




L’isola di Bass Rock, nonostante sia una proprietà privata, è anche una zona altamente protetta e sorvegliata dagli addetti dello Scottish Seabird Center, sbarcarvi non è semplice poichè bisogna rivolgersi al Centro nautico scozzese che detiene i diritti di sbarco, i biglietti, oltre che essere molto costosi, vanno prenotati per tempo.

Risulta più semplice ed economico visitare l’isola rivolgendosi allo Scottish Seabird Center che, con due viaggi giornalieri, accompagna i visitatori a fare il periplo dell’isola di Bass Rock e del vicino isolotto di Craigleth.5-2017-06-17_2_North-Berwick_044

L’isolotto di Craigleith visto da North Berwick. Craigleith insieme a Bass Rock , Fidra e  Lamb costituiscono una catena di isole vicino a North Berwick. Tutte queste isole sono occupate da colonie di uccelli. 

6-2017-06-17_4_Bass-Rock_019

Urie e Gazze marine sugli scogli di Craigleith.

Lasciata l’isola di Craigleith ci dirigiamo a Bass Rock: questa isola è un ammasso di roccia vulcanica di forma più o meno circolare, dalla superficie di circa 3 ettari, cinta da scogliere ripide e alta 107 metri nel suo punto più elevato. Bass Rock è posta in prossimità della costa orientale della Scozia, vicino alla foce del Firth of Forth.

7-2017-06-17_Sula_Bass-Rock_060

Più ci si avvicina a Bass Rock più ci si rende conto della straordinarietà di questo luogo che accoglie migliaia gli uccelli che si possono osservare mentre volano intorno all’isola.

8-2017-06-17_Sula_Bass-Rock_026



L’isola è formata da ripide scogliere composte da rocce scure che si presentano biancastre per via della moltitudine di uccelli che la abitano e dei loro escrementi che la ricoprono.




9-2017-06-17_Sula_Bass-Rock_061

10-2017-06-17_Sula_Bass-Rock_003



Il cielo è un brulicare di uccelli che fanno la spola verso le aree di pesca che a volte distano centinaia di chilometri dalla colonia di nidificazione. La presenza massiccia di questi uccelli rende difficile immaginare l’isola deserta con l’arrivo dell’autunno.


12-2017-06-17_Sula_Bass-Rock_324

12-2017-06-17_Sula_Bass-Rock_301


Il versante meridionale dell’isola, meno scosceso rispetto agli altri versanti, forma una punta chiamata "East Landing". In quest’area sono presenti i resti di un'antica cappella, le rovine di una fortezza risalente al XV secolo e un faro datato 1902.




Il nome scientifico della Sula è Morus bassanus. Il nome del Genere Morus deriva dal greco antico moros = sciocco, per via della confidenza che hanno questi uccelli nei confronti dell’uomo. Durante il periodo 13-2017-06-17_Sula_Bass-Rock_106riproduttivo le giovani sule si lasciavano avvicinare e uccidere facilmente. Mentre il nome della specie bassanus gli è stato attribuito come proveniente dalle scogliere di Bass Rock.








14-2017-06-17_Sula_Bass-Rock_274



Le Sule sono uccelli pelagici di grandi dimensioni, con ali strette ed appuntite e larghe circa due metri, adatte sia al volo veleggiato che al volo battuto e che consentono loro di fare vere e proprie acrobazie aeree.



15-1 2017-06-17_Sula_Bass-Rock_144

Il corpo massiccio è molto affusolato con la coda cuneiforme e lunga. La Sula ha una lunghezza di circa 85-100 cm, la testa è grossa con un caratteristico b15-2 2017-06-17_Sula_Bass-Rock_276ecco forte e allungato sul quale le narici, due semplici fessure, non comunicano con la faringe
(le narici vere sono all’interno del becco).




Lo straordinario adattamento evolutivo della Sula è dovuto alla sua particolare attività di pesca durante la quale questi uccelli piombano in mare come un missile da altezze di circa 30 metri, scendendo ad una velocità di oltre 100 kmh immergendosi in profondità sulla preda. La precisione di questa caccia è data anche dal posizionamento degli occhi situati abbastanza lontani tra loro che favoriscono una visione binoculare che permette di valutare la distanza dalla preda con accuratezza. L'impatto con l’acqua è attutito da sacche aeree poste sotto pelle nel petto, un vero air-bag. La velocità e l’impatto colpiscono e stordiscono il pesce che la Sula deglutisce prima di tornare in superficie.16



La Sula durante la pesca è un missile,
si tuffa dall’alto ad alta velocità sulla preda.
Foto di: Mike Pennington, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=13050584


Le sule si riproducono generalmente in colonie numerose, normalmente depongono un solo uovo, i pulcini alla nascita pesano circa 60 g e grazie alla costante cura dei genitori, dopo dodici settimane, crescono incredibilmente raggiungendo il peso di 4.500 g. Una volta adulti pesano 2.000-3.600 g.

16-22017-06-17_Sula_Bass-Rock_250

Le sule costruiscono una sorta di nido composto da materiali vegetali raccolti in mare,
dove depongono generalmente un singolo uovo che verrà incubato per 45 giorni.

Un genitore presiede costantemente il nido mentre l’altro si occupa di recuperare il cibo, questo può portare a spingersi fino a notevoli distanze. Non è insolito che l'uccello rimanga a vegliare sul nido per trenta ore mentre il compagno è alla ricerca di cibo. Tra agosto e settembre i giovani lasciano la scogliera e si apprestano ad imparare a volare. La selezione naturale è molto alta: tre quarti dei giovani periscono prima di raggiungere l'indipendenza. In ottobre, la maggior parte di loro vola verso sud fino al Mediterraneo e molti fino all'equatore, raggiungendo il Golfo di Guinea. Le Sule fanno poi ritorno nei loro territori di nidificazione nel mese di gennaio. Sorprendentemente la sula ritorna ogni anno allo stesso sito di nidificazione per rincontrarsi con lo stesso compagno.

17-2017-06-17_Sula_Bass-Rock_001

Impressionante concentrazione di coppie di Sule in nidificazione.

Il territorio di nidificazione più importante per le Sule è il Regno Unito con circa due terzi della popolazione mondiale di questa specie.  Sono presenti principalmente in Scozia ed il resto della popolazione mondiale è distribuito tra Canada, Irlanda e con numeri più ridotti in Francia, Norvegia e Germania.20-Basstölpel_(Sula_bassana)_world

Distribuzione della Sula (Morus bassanus): i punti verdi indicano le principali colonie riproduttive
mentre quelli azzurri le aree di svernamento.
Fonte Wikimedia autore Jonathan Hornung dominio pubblico.
https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Basst%C3%B6lpel_(Sula_bassana)_world.png

La Sula raggiunge l’età adulta a circa quattro anni. Nel primo anno di vita questi uccelli sono completamente neri ed i piumaggi con il trascorrere del tempo, mostrano una quantità sempre maggiore di bianco. L’aspettativa di vita di questa specie è di 25 anni.

21-2017-06-17_Sula_Bass-Rock_305

Sula con residue parti scure che indicano che questo individuo è un sub-adulto.

La specie subisce una forte perdita negli individui immaturi che non sanno ancora volare, di contro, negli adulti, la mortalità è bassissima poichè i predatori naturali sono pochi e irrilevanti

22-2017-06-17_Sula_Bass-Rock_245

Una coppia di Sule per nulla intimidite dalla nostra presenza.

Le giovani Sule sono state storicamente utilizzate come fonte di cibo, una tradizione praticata ancora ad oggi che si osserva presso le isole Ebridi in Scozia dove questi uccelli rappresentano un piatto tipico locale.

Nel Regno Unito è vietato uccidere le Sule, nonostante questo, presso le Ebridi vi è una deroga di questa legge. Ciò provoca contestazioni da parte degli ambientalisti.

La mattanza delle giovani sule, in passato veniva eseguita da uomini che si calavano con le corde sulla scogliera e con un bastone colpivano sul capo i grassi pulcini gettandoli poi in mare, dove altri uomini in barca li raccoglievano. Verso la fine del XIX secolo i bastoni vennero sostituiti dai fucili e i poveri uccelli venivano colpiti direttamente dalle imbarcazioni. Questa pratica fu interrotta con l’intervento della "legge sugli uccelli selvatici" del 1880, nella quale viene menzionata la salvaguardia della Sula. La popolazione di questa specie ad oggi è incrementata al tal punto da non suscitare preoccupazione sulla sua conservazione.

Meno cruenta ma sempre dannosa per questa specie era la pratica del prelievo delle uova dai nidi: si racconta infatti che la regina Vittoria avesse l’abitudine di mangiare queste uova per colazione.

24-2017-06-17_Sula_Bass-Rock_194

Sule in mare aperto nei pressi di Bass Rock.

L’interessante visita a Bass Rock è giunta al termine, mentre l’imbarcazione si allontana dall’isola, una sula ci segue quasi voglia salutarci.25-2017-06-17_Sula_Bass-Rock_340


Vedi anche Isola di May


Il modo migliore per osservare gli uccelli di Bass Rock e Craigleith è imbarcarsi da North Berwick. Queste escursioni sono organizzate tra i mesi di aprile e settembre, ma dipendono dalle condizioni meteorologiche. Le Sule sono presenti sull’isola da febbraio a ottobre. Per informazioni visitare il sito: dello Scottish Seabird Center https://seabird.org/index.php.


Bibliografia web
http://animaldiversity.org/accounts/Morus_bassanus/
http://www.bbc.com/news/uk-scotland-edinburgh-east-fife-31453488
http://www.northberwick.org.uk/bass.html

1 commento:

  1. Si resta meravigliati e affascinati davanti a tanto spettacolo!
    Grazie per averlo condiviso.
    Ciao.
    Guido

    RispondiElimina